UN BOSCO INVISIBILE PER MIGLIORARE L’ARIA NELLE SCUOLE DI MILANO

UN BOSCO INVISIBILE PER MIGLIORARE L’ARIA NELLE SCUOLE DI MILANO
25 novembre 2016 GKHC

bosco_invisibile_aria_scuole

Milano, 23 novembre 2016 – Promuovere l’educazione ambientale, avviare la riqualificazione degli edifici scolastici attraverso l’innovazione tecnologica, favorire la partecipazione degli studenti e dei cittadini. Tutto questo, contribuendo a ridurre l’inquinamento atmosferico.

Sono gli obiettivi di Bosco Invisibile, il primo progetto pilota di pollution free in Italia, condotto da cittadini volontari e rivolto principalmente agli spazi di grande aggregazione giovanile: promosso da Retake Milano, PlanBee ed Enel Energia con la collaborazione del Comune di Milano, l’iniziativa porterà ad interventi di miglioramento partecipato delle palestre di quattro scuole cittadine, grazie ad una vernice innovativa in grado di assorbire le polveri inquinanti presenti nell’aria.

“Attraverso l’utilizzo di un prodotto innovativo – dichiara Andrea Amato, presidente dell’associazione Onlus di volontariato Retake Milano, che si propone di riportare la bellezza nella città di Milano mediante interventi di ripulitura dei muri, lotta al degrado e partecipazione sociale – è possibile svolgere la ripulitura dei muri dagli imbrattamenti tutelando contemporaneamente la salute dei cittadini attraverso la riduzione delle polveri inquinanti presenti nell’aria. Il nome del progetto Bosco Invisibile, derivante dal parallelismo che esiste con i metri quadrati coperti da questa innovativa sostanza che corrisponderebbero alla stessa area di superficie boschiva, permetterà di ridurre l’inquinamento dell’89%.”

Quattro gli interventi già previsti, che riguarderanno tutte le fasce d’età degli studenti, dalla scuola materna al liceo: Scuola primaria Buon Pastore (sabato 26 novembre), Scuola primaria Giusti, Liceo Berchet e Casa del Volontariato. Saranno effettuati all’interno delle palestre delle strutture scolastiche: il prodotto Airlite utilizza l’energia della luce per produrre una ionizzazione dell’aria vicino alla superficie e, una volta applicato, neutralizza il 99,9% dei batteri presenti nell’aria già dopo due ore dalla stesura della vernice, eliminando cattivi odori e muffe.

“La riqualificazione complessiva del patrimonio immobiliare pubblico è tra gli impegni principali dell’Amministrazione – intervengono la vicesindaco e assessore all’Istruzione Anna Scavuzzo e l’assessore a Casa e Lavori pubblici Gabriele Rabaiotti – ed in questo gli edifici scolastici rappresentano un’assoluta priorità. È particolarmente significativo che questo intervento di riqualificazione sia stato progettato all’insegna dell’innovazione tecnologica e dell’ampia partecipazione delle comunità scolastiche. Verificheremo la possibilità di estendere questa sperimentazione anche ad altre scuole”.

“In questi anni d’intensa e proficua collaborazione tra Municipio 1 e Retake Milano, molti sono stati i progetti che abbiamo condiviso – dichiara Elena Grandi, assessore all’Ambiente del Municipio 1 –. Progetti importanti che promuovono, oltre alla sostenibilità ambientale, il tema della partecipazione e della collaborazione tra Amministrazione, terzo settore e aziende”.

L’iniziativa vede la fondamentale collaborazione di PlanBee, prima piattaforma web interamente dedicata al crowdfunding di opere civiche in Italia, e di Enel Energia.

Comments (0)

Lascia una risposta